Giuseppe Tomai

Psicologo, psicoterapeuta, socio-formatore aico

GLI ESAMI NON FINISCONO MAI



Tematica: Counseling , Formazione

“ Voglio che sappia la cosa

speciale che è, altrimenti non

si accorgerà di perderla…..

Voglio che sappia la sottile,

sfuggente, importante ragione

per cui è venuto al mondo

come essere umano

e non come sedia…..”.

Heb Gardner

 

 

Gli esami! Mai fu parola così evocativa e produttrice di ansia e agitazione.

Non sono pochi coloro (io compreso) che ogni tanto,ad una certa distanza dall’evento, sognano di dover ridare l’esame di maturità….e poi al risveglio la liberazione….l’ho già fatto! Bene, nell’esame di maturità e come viene vissuto c’è tutto il significato dell’ approccio all’apprendimento….ABBI PAURA!

La paura domina, frequentemente, tutta la nostra vita scolastica : compiti in classe, interrogazioni, esami….. Bene, io credo che dove c’è paura non ci possa essere il piacere di apprendere, lo sforzo ma anche la soddisfazione di rispondere all’esigenza interna di conoscenza, di esplorazione del mondo che ogni bambino ha dentro di sè.

In origine…la curiosità, questa istanza così importante per avviare sentieri conoscitivi e partecipare così alle meraviglie del mondo.

L’ apprendimento dovrebbe rimanere, come lo è fin dalla nascita, uno dei più intensi piaceri dell’esistenza.

 

Gli esami non sono poi così determinanti, ma sentire dentro di noi la passione di tramettere cose importanti, cose che per noi e per gli altri hanno un grande valore.

Non credo che sia così essenziale che quando parlo e dopo che ho parlato chi ho difronte stia in silenzio….. magari mi aspetto rispetto per la passione e l’impegno che ci metto per progettare percorsi formativi, starvi vicini e rispondere a curiosità e difficoltà.

Non credo ci sia bisogno di giudizi generici e generallizzanti sui lavori svolti, credo che si debba gradualmente apprendere l’arte del dialogo e del confronto, di imparare a dare e a ricevere feed-back costruttivi, specifici e particolareggiati….anche questo…è un’apprendimento.

 

In questo seminario gli allievi del terzo anno eseguiranno alcune esercitazioni mirate allo sviluppo della consapevolezza di quello che l’altro sta sperimentando, evitenziando il processo in atto.

Sabato mattina, la gestalt counsellor Mariella Franzitta, presenterà la figura di E. Fromm, così importante nel nostro percorso formativo di counselling.

 

Libri:

Fromm, E., Dalla parte dell’uomo, Astrolabio

Fromm., E., L’arte di amare, Il Saggiatore

Fromm, E., L’arte di ascoltare, Mondadori

 



Condividi                

Copyright Giuseppe Tomai. Tutti i dititti riservati. Vietata la riproduzione

Ricerca








Tematiche



background Tomai