Giuseppe Tomai

Psicologo, psicoterapeuta, socio-formatore aico

CRESCITA SPIRITUALE E GESTALT



Tematica: Counseling , Formazione

“Una persona che viaggia attraverso il nostro paese e si ferma in un

villaggio non ha bisogno di chiedere cibo e acqua; subito la gente le

offre del cibo, lo intrattiene. Ecco, questo è un aspetto di UBUNTU, ma

ce ne sono altri. Ubuntu non significa non pensare a se stessi, significa

piuttosto porsi la domanda “voglio aiutare la comunità che mi sta intorno

a migliorare?” ”.

N.Mandela

 

Quando ci approcciamo alla conoscenza di noi stessi e dell’ uomo, come fa un counsellor, secondo noi, non possiamo tralasciare un elemento fondamentale, la dimensione spirituale. La frammentazione e la parcellizzazione delle conoscenze alle sue estreme consguenze ha portato alla frammentazione della condizione umana cioè ad una vera e propria disumanizzazione. Troppi equivoci e troppe paure si sono condensate intorno alla valenza spirituale della natura umana. Troppo spesso spirituale è stato sovrapposto a religione o travisato come qualcosa lontano dalla materialità della vita e di cui non ci si può occupare in ambito psicologico-esistenziale, o non scientifico e quindi non in grado di inserirsi a pieno titolo nelle scienze del comportamenro. Usciamo dai timori e dagli equivoci : l’ aspetto spirituale è indissolubilmente connesso alla natura umana, non solo ma ne è la parte più profonda e centrale. Spirituale è coscienza di essere connessi con qualcosa di più grande di noi, di essere connessi con tutti gli esseri di questa terra, di essere connessi con le nostre risorse e la sacralità del nostro corpo.

Un percorso di crescita, di scoperta delle nostre potenzialità inizia quamdo ci rendiamo conto che tanta della nostra sofferenza è prodotta dalle nostre errate convinzioni e che è giunto il momento di prendere contatto con la nostra forza, con le nostre qualità dell’ essere, con le nostre risorse. Iniziare a fare il primo passo, affermava Lao Tzu « anche un viaggio di diecimila chilometri inizia con il primo passo ».

Dalla frammentazione dell’ uomo alla percezione della sua unità energetica : corpo, mente e spirito sono dimensioni interdipendenti e più si sviluppa un’apertura – nelle tre dimensioni – più si amplifica il fluire dell’ energia.

F. Pearl, il fondatore della psicoterapia della Gestalt, ha attinto molto dalla tradizione Zen, è da questa che ha appreso la pratica del qui e ora e molte pratiche meditative derivano da quella filosofia.

In questo seminario verranno proposte esercitazioni pratiche – lavoro corporeo e momenti di meditazione – che favoriscono l’integrazione tra corpo-mente e spirito a livello individuale, nel rapporto con l’altro e il gruppo.

 

Libri:

Toneguzzi. “ Introduzione al counselling” , Edigestalt



Condividi                

Copyright Giuseppe Tomai. Tutti i dititti riservati. Vietata la riproduzione

Ricerca








Tematiche



background Tomai